Le arance e le palme e il sole

I colori erano quelli di un quadro. La piazza era piena di gente, ma nessun grido e nessun rumore, se non il suono di una chitarra lontana.

Siviglia, Plaza del Triumpho: ai piedi della Cattedrale e con gli occhi sull’Alcazar… Pensavo a un sogno, dal sapore di arance e dal colore del sole. La città riserva delle sorprese continue, e non puoi far altro che innamorarti.

Non puoi far altro che innamorarti del paseo sul Rio, dei colori di Plaza España, della maestosità della Giralda, e della tranquillità e della pace che contraddistingue la città e i suoi abitanti.

Il miglior modo per conoscerla? Io mi sono persa, senza cartina e senza guida per una volta, tra le stradine del centro tra la cattedrale, l’Avenida San Francisco e la Plaza Nueva.

 

5 commenti

  1. Bratzy

    meo!!! come sei romantica!!!! :)

    • michele

      xzi xzi

  2. elina

    ohhh che bello!
    io guardo i voli un giorno sì e l’altro pure!
    cmq non so se dalla spagna si torna più…d’altronde la spagna è come la romagna, che se piove non si bagna!
    bacini e meo meo

    • Frenci

      Ti aspetto Elina, però non si trova facilmente la Barilla! :P

  3. salamini

    Qua solo alberi di cachi non raccolti, perché obiettivamente, chi li mangia?? baci agri all’arancia per la mia mandi viaggiatrice!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi con l'asterisco sono obbligatori (*).